Come organizzare un matrimonio in sicurezza. Il protocollo anti-covid per wedding e ricevimenti 2021. — Wedding Planner Roma

Come organizzare un matrimonio in sicurezza. Il protocollo anti-covid per wedding e ricevimenti 2021.

 

 

Oggi ti parlerò di come organizzare un matrimonio in sicurezza e del nuovo protocollo anti-covid, messo a punto per il settore wedding e ricevimenti.

Finalmente, infatti, sarà possibile a breve  ricominciare a celebrare e festeggiare i nostri eventi speciali. È recentissima la notizia ufficiale che già dal 19 maggio il coprifuoco è stato posticipato alle 23,00, per poi passare a mezzanotte a partire dal 7 giugno. Ci sono ottime probabilità che venga addirittura abolito a partire dal 21 Giugno. 

Ottime notizie quindi!

Una delle prime regioni a divulgare un proprio protocollo, prima ancora che arrivassero le direttive generali del governo, era stata la Campania. 

Questa regione ha un rapporto particolare e intenso con le tradizioni del wedding. Inoltre, come abbiamo visto più volte, offre alcuni tra gli scenari più incantevoli e suggestivi in cui organizzare e festeggiare eventi da sogno, proprio come piace a noi! Basti pensare alla Costiera Amalfitana, famosa in tutto il mondo anche per i matrimoni e gli eventi “VIP” che ha ospitato nelle sue location mozzafiato, o a Napoli, col suo incantevole golfo che sembra veramente uscito da una favola. 

Non mi sono meravigliata, quindi, che sia stata tra le prime a diffondere un documento dove vengono specificate le linee guida per poter riprendere gli eventi in tutta sicurezza.

Documento che, fondamentalmente, non si differenzia molto rispetto alle regole generali fissate dalle autorità nazionali. 

Diamo insieme un’occhiata al nuovo protocollo generale covid per i matrimoni e gli eventi! 

Il protocollo di sicurezza anti diffusione SARS-COV-2 Wedding e Ricevimenti

Cominciamo col dire che il protocollo si rivolge tanto agli sposi o a chiunque voglia festeggiare un evento,  quanto agli operatori del settore wedding e ricevimenti.

Esso fornisce  per ogni categoria delle “indicazioni di carattere generale che rappresentano  “un elenco di  criteri guida  obbligatori  di cui tener conto nelle singole situazioni”.  

La collaborazione tra noi e le coppie sarà quindi fondamentale affinché tutto proceda in maniera perfetta e senza intoppi. In questo senso Riccardo ed io ci sentiamo estremamente rassicurati, visto il rapporto di profonda fiducia e complicità che da sempre instauriamo con i nostri sposi.

Sarà utilissimo, secondo me, avere un’idea generale di come organizzare un matrimonio in sicurezza, ovviamente tenendo ben presente che, tutte queste norme troveranno applicazione nel momento in cui sarà di nuovo consentita la ripresa delle attività di feste, cerimonie e banchetti. Pare che la data ufficiale, comunque, sia fissata al 15 giugno.

Anche se ogni regione ha elaborato o elaborerà anche un proprio protocollo specifico per gestire al meglio il proprio territorio,  adesso guardiamo più nel dettaglio quali saranno, a livello nazionale, le principali regole.

Come organizzare un matrimonio in sicurezza. Le principali linee guida.

Dunque, posso dirti subito che queste linee guida non sono altro che integrazioni alle disposizioni già esistenti e vigenti in termini di distanziamento e alle raccomandazioni igienico-comportamentali che da ormai oltre un anno rispettiamo in tutti i contesti di vita sociale.

Secondo queste indicazioni integrative, in primo luogo ogni location che ospiterà eventi e ricevimenti dovrà individuare, rispettivamente per la sala che e per la cucina, un addetto che sia responsabile della verifica e dell’attuazione delle varie misure anti-covid. I nominativi di questi responsabili, saranno comunicati in anticipo sia alle ASL che ai Comuni di riferimento della location.

Questa nuova figura professionale sarà, in pratica, un “covid manager”, che si occuperà dei vari aspetti legati alla sicurezza anti-covid e sarà anche il punto di riferimento per noi organizzatori di eventi, oltre che per gli sposi, gli ospiti, i fornitori e tutti coloro che sono coinvolti nel progettare e rendere perfetto uno special day. 

Adesso ti illustrerò nel dettaglio anche le altre linee guida.

Regole da rispettare per festeggiare il tuo evento per le location e per gli sposi/ospiti:

  1. Per molte regioni, i ricevimenti e le feste calendarizzate andranno comunicate preventivamente al Comune e alle ASL Competenti, con un preavviso di almeno 7 giorni rispetto alla data dell’evento. Andrà inoltre indicato il numero di invitati previsto. Nessuna indicazione, per il momento, sul numero massimo di invitati. Ci sono altissime probabilità, secondo qualche indiscrezione, che questa vecchia clausola verrà abolita. Spero proprio sia così, in virtù della campagna vaccinale e di tutte le altre precauzioni. 
  2. Dovrà esserci, da parte della location e degli operatori del settore,  una adeguata e precisa informazione su tutte le misure di prevenzione da rispettare durante l’evento.
  3. Ogni location dovrà “rendere disponibili prodotti per l’igienizzazione delle mani in più punti del locale, in particolare all’entrata e in prossimità dei servizi igienici, che dovranno essere puliti più volte al giorno”.
  4. Ciascuna struttura  dovrà adottare misure adeguate per evitare assembramenti anche al di fuori del locale.
  5. All’ingresso sarà rilevata la temperatura per ogni ospite, impedendo l’accesso in caso di temperatura superiore a 37,5; il personale addetto, inoltre, si occuperà di controllare che gli ospiti indossino le mascherine e contingentare gli ingressi al fine di evitare assembramenti interni.
  6. La location dovrà mantenere l’elenco completo dei partecipanti per 14 giorni.
  7. Nei guardaroba, oggetti e soprabiti dovranno essere conservati in appositi sacchetti.

L’organizzazione degli spazi, la disposizione dei tavoli e il buffet

Per quanto riguarda gli spazi, essi andranno riorganizzati al fine di consentire il distanziamento ed evitare dunque assembramenti. Sarebbe preferibile, dove possibile, creare percorsi differenziati per l’ingresso e per l’uscita.

Sarà anche possibile organizzare il buffet, ma sempre seguendo alcune semplici regole! Il buffet infatti è consentito purché le pietanze siano servite ai tavoli dal personale…niente self service quindi. Considerando che questa era un’opzione scelta da molte coppie anche negli anni precedenti al periodo covid, credo sia una regola piuttosto sensata.

I tavoli, inoltre, andranno disposti in maniera tale da poter garantire una distanza di almeno 1,5/2 metri tra tavoli diversi negli ambienti al chiuso (a seconda della situazione dei contagi), mentre all’aperto la distanza dovrà essere di 1 metro.

Questo dettaglio mi sembra un buon compromesso per quanto riguarda molte location, poiché tantissime sono rinomate proprio per le splendide terrazze panoramiche e i giardini maestosi. Senza considerare che con la bella stagione alle porte, un bel matrimonio all’aperto è una delle scelte preferite da moltissime coppie.

Per chi, invece, preferisce un ricevimento all’interno, basterà scegliere una location con una sala che consenta un adeguato ricambio d’aria.

Come organizzare un matrimonio in sicurezza, qualche eccezione sulla disposizione dei tavoli

Il distanziamento tra i tavoli potrà essere  ridotto (all’esterno o all’interno) nei seguenti casi:

  • presenza di barriere fisiche tra i tavoli (oddio, questo non mi sembra particolarmente auspicabile per un ricevimento)
  • gruppi di persone in possesso di card vaccinale o altra certificazione di avvenuta vaccinazione completa
  • titolo anticorpale immunizzante 
  • tampone molecolare o antigenico eseguito nelle 48 ore precedenti all’evento o all’ingresso

A tal proposito, sarà possibile per le location, a seconda delle disposizioni regionali,  in accordo con gli sposi, allestire delle piccole postazioni sanitarie dove far eseguire, prima dell’ingresso, tamponi antigenici agli invitati non vaccinati o non in possesso di titolo anticorpale  prima dell’ingresso. 

Questa soluzione andrà ovviamente concordata con i tuoi event planner e con la location e dovrai avvisare i tuoi ospiti di questa particolare precauzione. Personalmente trovo sia un ottimo modo per potersi poi godere il ricevimento in piena tranquillità e sicurezza!

E la mascherina?

In base a quanto stabilito al momento “gli ospiti (e gli sposi) dovranno indossare sempre la mascherina negli ambienti interni, tranne quando siano seduti al tavolo e negli ambienti esterni qualora non sia possibile rispettare la distanza di almeno 1 metro…”. 

Questo vale ovviamente anche per il personale di servizio e per tutti gli “addetti ai lavori” che ti accompagneranno durante il ricevimento. 

Anche i fotografi del matrimonio dovranno indossare la mascherina ogni qualvolta non sarà possibile mantenere la distanza prevista.

Musica e spettacoli al Matrimonio

Per quanto riguarda poi la musica al matrimonio e gli spettacoli di intrattenimento, il protocollo  rimanda alle linee guida già approvate e ai protocolli già vigenti. Ovviamente sono andata a dare una sbirciatina!!

Sono consentiti spettacoli ed esibizioni musicali, purché si rispettino le regole di distanziamento. Qui però c’è  qualche piccola eccezione. I cantanti infatti potranno esibirsi senza mascherina se rispetteranno una distanza dal pubblico di minimo 3 metri.

In tutti gli altri casi dovranno indossare anche loro i dispositivi di sicurezza.

Una bella idea potrebbe essere quella di allestire un vero e proprio palco dove far esibire gli artisti, in modo da rispettare le distanze e consentire a loro di lavorare in serenità e a te e ai tuoi ospiti di godervi al massimo gli spettacoli che sceglierai per le tue nozze.

Ricorda una cosa comunque: questi protocolli sono in continuo aggiornamento. Quindi tra un paio di settimane alcune di queste indicazioni potrebbero anche essere modificate. 

Tiriamo le somme

Cosa ne pensi di di questo vademecum su come organizzare un matrimonio in sicurezza? Certo, bisognerà un attimo adattarsi e collaborare tutti per ripartire alla grande. Ma io sono tanto fiduciosa. Non vedo l’ora di tornare a realizzare i sogni dei miei sposi insieme a Riccardo: progettare, creare, mettere in scena… il solo pensiero mi riempie di gioia! 

E queste indicazioni non sono altro che un’opportunità in fondo, perché ci consentiranno di tornare a goderci i nostri momenti speciali in piena sicurezza. 

Mi rendo conto che possono sembrarti una sfida, da un certo punto di vista. Ma ti posso assicurare che Riccardo ed io la affronteremo insieme a te riducendo praticamente a zero ansia e stress e faremo in modo che rispettare queste regole diventi un’occasione per creare nuove e fantastiche alternative per il tuo ricevimento!

Abbiamo tantissime idee e progetti…non vedo l’ora di condividerli con te!

Continua a seguirmi anche su Facebook e Instagram per restare sempre aggiornato su news e curiosità del mondo del wedding!

Contatti

Nessun Commento

Commenta...